Programmatore Matlab in Università Cattolica

La Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore assegna una borsa di studio per sviluppo in Matlab per un progetto di ricerca. Gli studenti della magistrale o i neolaureati interessati, che abbiano esperienza di programmazione Matlab, possono contattare il Prof. Panizzi per ulteriori informazioni.

Annunci

Pink Hackathon: hack, code and fun!

Invito

Pink Hackathon: hack, code and fun! Roma 23 aprile – partecipazione gratuita

Mettiti in gioco, impara ad usare al meglio le tue conoscenze partecipando alla competizione tecnologica più cool del momento! La sfida? Risolvere in chiave tech i piccoli e grandi problemi della vita quotidiana di una giovane donna come te.

Hai mai sentito parlare di Hackathon? Probabilmente sì e adesso hai la possibilità di partecipare a questo coinvolgente evento che è insieme sfida, divertimento e tecnologia. L’Hackathon è organizzato da Microsoft all’interno della Nuvola Rosa, con il supporto di Codemotion.

Spesso le ragazze non prendono parte ad eventi tecnologici come gli hackathon perché non hanno fiducia in se stesse e nelle proprie competenze. Il Pink Hackathon sarà un evento focalizzato sull’apprendimento e sulla femminilità, con lo scopo di rendere più confidenti le giovani partecipanti nelle loro abilità nello sviluppo software.

La sfida del Pink Hackathon è trovare soluzioni creative e tech alle piccole e grandi sfide della vita quotidiana.

Quali sono i requisiti per partecipare al Pink Hackathon?

Pink Hackathon è aperto alle studentesse universitarie e alle programmatrici under 30.

Per poter creare le applicazioni all’hackathon occorre saper programmare con almeno uno dei principali linguaggi per lo sviluppo di App Native (C#, Javascript, C++) o per lo sviluppo di Web App (ASP.NET, Java, Php, Ruby, etc). Possono essere utili anche le conoscenze dei framework cross platform (Xamarin, Unity3D CreateJs, etc ). Puoi partecipare all’hackathon anche se non conosci la programmazione ma hai esperienze di UX designer o grafiche.

Ad aiutarti ci saranno dei mentor che ti mostreranno come sfruttare al meglio le tecnologie e come mettere in pratica le tue competenze per portare a termine con successo l’hackathon.

Cosa aspetti a registrarti all’hackathon? Leggi le FAQ presenti sul sito e riserva il tuo posto compilando l’apposita form.

 

Informazioni del Pink Hackathon

Data: 23 aprile 2014, dalle 9 alle 18:30

Partecipazione: gratuita

Dove: Biblioteca Centrale Facoltà Ingegneria G. Boaga – Università La Sapienza 

Indirizzo: Via Eudossiana, 18 c/o: San Pietro in Vincoli-I° piano 00184 Roma (RM) 

Sito della Nuvola: http://nuvolarosa.imginternet.it/pinkhackathon.html#.Uz6CDF7Beys

Richiesta informazioni: scrivete una email a: info@codemotion.it

 

Consorzio ELIS: partenza Junior Consulting XXIV Edizione

Presentazione Programma_v4

 

Il prossimo 5 Maggio partirà la XXIV Edizione del programma formativo Junior Consulting, organizzato dal Consorzio ELIS.

Il programma è aperto a 30 studenti dalle migliori Università italiane, interessati ad un’esperienza formativa e lavorativa di alto livello, con la possibilità di sviluppare la propria tesi di laurea magistrale su un progetto aziendale innovativo e sfidante. Il programma, della durata di cinque mesi, si articola in una prima fase di formazione manageriale e una successiva fase di lavoro su reali progetti di consulenza, commissionati dalle aziende consorziate.  

Di seguito un dettaglio di alcuni dei progetti in partenza nella prossima edizione, per azienda operante nel settore delle Telecomunicazioni:

 

  • Studio e prototipazione di tool per l’evoluzione dei processi di security  e Risk Managem

Nel contesto attuale l’apertura delle aziende su internet è essenziale per il flusso di documenti e di informazioni sia all’interno di un’impresa, sia verso altre realtà esterne.

In questo contesto diventa fondamentale per le medie e grandi aziende rafforzare i propri processi di risk management (RM) e utilizzare piattaforme che consentano una gestione integrata di tutti gli aspetti di governance, risk management e compliance (GRC) legati alla sicurezza delle proprie informazioni, reti e sistemi. In particolare l’obiettivo del progetto sarà analizzare uno o più processi suddetti per verificarne eventuali semplificazioni ed effettuarne l’implementazione su piattaforma ad-hoc.

 

  • Capacity Management Dashboard Evolution

Il processo ordinario di evoluzione dei sistemi IT  si basa su un rigido calendario annuale di rilasci Software, per ogni rilascio previsto dal calendario (KIT) è stato introdotto il Capacity and Schedule Plan; grazie a questo strumento è possibile trovare l’equilibrio, a costi sostenibili e giustificabili, tra la capacità necessaria a soddisfare i requisiti di business e le risorse disponibili.

Obiettivo del progetto è la stabilizzazione di un web tool che permette di automatizzare il processo di creazione del Capacity and Schedule Plan e la sua diffusione, sia dal punto di vista del popolamento a partire dai file excel, andando ad automatizzare il processo, sia dal punto di vista della visualizzazione dei dati.

 

  • Network Function Virtualization

Network Function Virtualization (NFV) è un’iniziativa attualmente ancora in fase di sviluppo promossa dall’ETSI Industry Specification Group. Si propone di sostituire gli apparati  di rete tradizionali con dei componenti software installati su commodity server ed eliminare, pertanto, la necessità di dispositivi di rete dedicati come router, switch e firewall consentendo ai Telco Provider di evitare la proliferazione degli appartati specializzati su funzionalità specifiche, evitando il sottoutilizzo delle risorse e aumentando il livello di flessibilità gestionale in termini di fast-provisioning dei servizi, grazie ai benefici delle architetture di Cloud Computing. Obiettivo del progetto è ottimizzare le risorse allocate mediante la virtualizzazione delle reti di comunicazione permettendo una riduzione dei costi di installazione, una maggiore flessibilità nell’allocazione dinamica delle risorse e la possibilità di riutilizzare l’infrastruttura virtuale in differenti applicazioni verticali.

 

Qualora ci fossero studenti interessati a partecipare, si prega di inviare una mail con il proprio CV a juniorconsulting@elis.org.

 

Progetto e sviluppo di tool per la comunicazione del personale degli Enti Locali Territoriali

E’ disponibile un tirocinio triennale per laureandi in Informatica sul progetto e sviluppo di tool per la comunicazione degli amministratori e del personale dipendente degli Enti Locali Territoriali, nell’ambito del progetto.

Riportiamo in calce la descrizione generale del progetto Comunicherete.

Gli interessati possono contattare il Project Leader dott. Stefano Tancioni

stefano.tancioni@comunicherete.it

 

===================

COMUNICHERETE

 

e‐GOVERNMENT e‐PARTECIPATION

Agenda Digitale Europea

“Gli Enti locali e regionali sono spesso il ‘front office’ nei confronti dei cittadini. Essi svolgono un ruolo chiave nel processo di innovazione del servizio pubblico e nel garantire l’interazione bidirezionale con i cittadini”.
È quanto dichiara la Comunità Europea che, in preparazione del settennato 2014/2020, identifica le priorità dei prossimi Fondi Strutturali Europei nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione con focus: imprenditorialità digitale, e-government e e-participation.

Ma quali sono gli strumenti che gli Enti locali adottano per comunicare?

Nella PA Italiana vige una “Babele” di strumenti informatici di comunicazione che ostacola il dialogo tra Enti, imprese e cittadini.

Quali sono le cause della frammentazione?

  • Gli Enti territoriali investono risorse in soluzioni delimitate alle aree di governo.
  • Campanilismo socio-politico, la ritrosia da parte degli Amministratori Locali nellʼadozione di

    Best Practices di altri Enti.

  • Manca la visione dʼinsieme.

    Quali sono i bisogni del territorio?

  • Semplificazione dei processi di dialogo tra Enti e cittadini.
  • Ripresa dellʼeconomia delle PMI territoriali.

    La cooperazione interregionale e transnazionale, lo scambio di buone pratiche tra Enti regionali e locali e lo sviluppo economico locale, saranno fortemente sostenuti dai programmi UE.

    Da questa descrizione di un “Sistema” nazionale ed internazionale frammentato alla ricerca di soluzioni sopra le parti si è avviato il progetto COMUNICHERETE©.

    COMUNICHERETE©

    Cosʼè

    • COMUNICHERETE© è un format Super Partes che raccoglie in un unico data base lʼelenco profilato degli Amministratori e del personale dipendente degli Enti Territoriali locali dʼItalia.

    Cosa fa

  • Consente la ricerca degli utenti e ne permette lʼinteroperatività in tempo reale attraverso i Moduli Applicativi.
  • I Moduli Applicativi sono il “cuore” del Sistema COMUNICHERETE©. I Moduli sono stati progettati sulle reali necessità del personale dipendente e di governo – semplificazione dei processi, velocità di esecuzione delle mansioni, ed incremento delle performance – in seguito ad un periodo di indagine ed osservazione superiore a 24 mesi.
  • COMUNICHERETE© è un servizio in “cloud” e non necessità di investimenti software o hardware.

Autonomia e Cooperazione

  • Ogni Ente e Organizzazione presente nel Sistema COMUNICHERETE© avrà unʼarea intranet locale riservata con autonomia gestionale e organizzativa garantendo lʼindipendenza da altri Enti.
  • La cooperazione con utenti di altre Organizzazioni avverrà in unʼarea riservata e separata garantita da regolamenti uniformati del Sistema.

    Destinatari del Sistema COMUNICHERETE©

    COMUNICHERETE© GOVERNANCE

    TARGET: Amministrazioni Comunali, Città Metropolitane, Provincie, Regioni, Ministero Interno.

    COMUNICHERETE© EDUCATIONAL

    TARGET: Scuole primarie, Scuole secondarie, Scuole di primo grado, Scuole di secondo grado.

    COMUNICHERETE© BUSINESS

    TARGET: Società a Partecipazione Pubblica, PMI, Associazioni.

    COMUNICHERETE© CITIZEN

    TARGET: Cittadini

    Obiettivi

  • Abbattere i confini e i limiti territoriali di collaborazione (locali, nazionali ed internazionali);
  • Stimolare la collaborazione fra operatori pubblici;
  • Valorizzazione qualitativa dei singoli dipendenti;
  • Facilitare i processi di Governance;
  • Ridurre la spesa pubblica degli Enti;

    Ricadute

  • Incremento del “Riuso” sistemi informatici e della Best Practice;
  • Riqualificazione ambienti di lavoro Pubblici;
  • Crescita della cooperazione tra dipendenti degli Enti;
  • Sviluppo e incremento dellʼeconomia locale;
  • Inclusione e partecipazione attiva della cittadinanza alla politica dei territori.

    CONCLUSIONI

    Gli Effetti di COMUNICHERETE© saranno così profondi che ricadranno sullʼintera economia sociale, sia in termini di prestazioni che economici.